iPhone, come effettuare il ripristino

Capita che anche lo smartphone definito come il migliore sulla piazza possa andare in tilt. Anche se la stabilità del software lo tiene solitamente lontano da problemi di qualsiasi genere può succedere che qualche volta anche il melafonino vada incontro a malfunzionamenti vari che conseguentemente compromettono il suo utilizzo di tutti i giorni. Se l’iPhone va incontro a crash ripetuti delle applicazioni o a continui cali di rendimento  è molto probabile che ci sia qualche problema e forse è il caso di procedere con il ripristino dello smartphone, riportandolo alle impostazioni di fabbrica. Un metodo drastico ma spesso risolutivo per superare una gran serie di problemi e malfunzionamenti del software. Ripristinare il melafonino non è un’operazione difficile, basta seguire alcuni semplici step per portare a termine la procedura senza alcun problema.

Uno dei problemi ai quali si va incontro facendo il ripristino di uno smartphone è la cancellazione di tutti i dati e le applicazioni presenti. Un ostacolo che viene superato attraverso un backup preliminare dei dati in modo tale da poterli ricaricare sullo smartphone una volta effettuato il ripristino. Una delle modalità per effettuare il ripristino del melafonino prevede l’utilizzo dell’apposita funzione presente su iTunes, la piattaforma di proprietà Apple. Grazie a questa funzione si possono reimpostare le impostazioni iniziali dell’iPhone senza cancellare dati e applicazioni dal telefonino. Vediamo quali sono i passi da compiere per effettuare il ripristino iPhone.

La prima cosa da fare è collegare il telefono al computer tramite il cavo in dotazione e avviare iTunes. Dopo che il device è stato riconosciuto bisogna selezione il suo nome dalla barra laterale di iTunes e cliccare su “Ripristina” (si trova sotto la mascherina con le informazioni sul melafonino) per far partire la procedura. Adesso bisogna cliccare su “Back Up” per salvare una copia dei dati presenti sul melafonino e poi nuovamente su “Ripristina” per avviare il ripristino dello smartphone. iTunes lavorerà in automatico e si potrà controllare, tramite barra di caricamento, lo stato d’avanzamento del ripristino. Dopo alcuni minuti (a seconda della quantità dei dati presenti sull’iPhone) compare il messaggio sull’avvenuto ripristino dei dati di fabbrica e sull’imminente riavvio per reintegrare i dati dell’ultimo backup appena fatto, basterà cliccare “OK” e aspettare che la procedura venga conclusa automaticamente. A questo punto, una volta ricopiati i dati, in automatico verrà effettuata un’altra sincronizzazione dello smartphone con iTunes e il gioco è fatto. L’iPhone è stato ripristinato ed è pronto per essere riutilizzato nuovamente.

Anche l’iPhone può aver bisogno di un ripristino

Nessuno è infallibile si sa. Anche il prodotto chi spesso viene osannato come perfetto o quasi, come il migliore, come quello con meno difetti rispetto agli altri può incappare ugualmente in problemi e scocciature varie per i suoi possessori. Ragionamento che vale in qualsiasi settore, ancora di più in quello dell’elettronica di consumo, dove anche … Continua